Ultima modifica: 8 Settembre 2020

Somministrazione farmaci salvavita a scuola

Premessa

L’Istituzione scolastica nell’ambito delle responsabilità inerenti la tutela della salute, della sicurezza e del benessere di ogni alunno provvede annualmente alla costituzione dell’Organigramma relativo alla sicurezza, del Servizio di prevenzione e protezione e dei Piani di emergenza ed evacuazione. Sempre annualmente assicura la formazione e l’aggiornamento degli Incaricati al primo soccorso, dei docenti e del personale Ata in materia di somministrazione farmaci salvavita affinché il personale sia formato sulla procedura di intervento da eseguire al fine di garantire a tutti gli studenti frequentanti l’Istituto il diritto allo studio e al rispetto delle necessità individuali.

La presenza di studenti che soffrono di patologie croniche o di patologie acute pregiudizievoli della salute, impegna la scuola a sviluppare un’organizzazione adeguata mediante la quale essere in grado di tenere nella giusta considerazione le esigenze di continuità terapeutica (ossia terapia programmata ed improrogabile per il trattamento di una patologia cronica) ed intervenire nelle eventuali manifestazioni acute correlate ad una patologia cronica nota che potrebbero verificarsi, così da favorire una serena relazione fra studenti, famiglie e personale scolastico.

La necessità primaria per la scuola è quella di essere correttamente e precisamente informata dalle famiglie sulle problematiche per poter adeguatamente formare il proprio personale che in caso di necessità dovrà mettere in atto le misure necessarie. Si richiede pertanto alle famiglie una tempestiva segnalazione della presenza di malattie i cui sintomi possano manifestarsi in ambito scolastico. In particolare: intolleranze, allergie, stati asmatici, diabete, epilessia, cardiopatie, traumi ortopedici, utilizzo di protesi, ecc…

 

MODALITÀ ORGANIZZATIVE in caso di necessità di assunzione di farmaci in orario

scolastico

La Nota n. 2312 del 25.11.2005 del Ministero dell’Istruzione d’intesa con il Ministero della Salute ha emanato le “Linee guida per la definizione degli interventi finalizzati all’assistenza di studenti che necessitano di somministrazione di farmaci in orario scolastico, al fine di tutelare il diritto allo studio, la salute ed il benessere all’interno della struttura scolastica”.

Vi sono inoltre le norme vigenti, come il Decreto legislativo 81/2008 in materia di salute e sicurezza, e le

norme alle quali si devono attenere tutti i cittadini per i doveri di primo soccorso (Codice penale art. 593).

La somministrazione dei farmaci agli studenti in orario scolastico è possibile solo nei casi autorizzati dai genitori, previa presentazione di attestazione e protocollo terapeutico da parte di un medico e solamente in caso di assoluta necessità e, soprattutto, se risulterà indispensabile la somministrazione durante l’orario scolastico.

La somministrazione non dovrà inoltre richiedere il possesso di particolari cognizioni di tipo sanitario, né esercizio di discrezionalità tecnica.

 

1) SOMMINISTRAZIONE FARMACI SALVAVITA E/O PATOLOGIE CRONICHE per continuità terapeutica

 

Tale somministrazione richiede l’espletamento dei seguenti passaggi preliminari:

 

a – Richiesta formale da parte della famiglia (modello allegato 1) ad inizio anno scolastico presso gli uffici di segreteria con allegata la

b – Prescrizione del medico (modello allegato 2) attestante lo stato patologico sottoscritta dai soggetti esercitanti la patria potestà.

 

Entrambi i moduli a) e b) debbono essere compilati in tutte le loro parti e contenere in modo chiaramente leggibile, senza possibilità di equivoci e/o errori:

– nome e cognome dello studente;

– nome commerciale del farmaco;

– descrizione dei sintomi e/o dell’evento che richiede la somministrazione del farmaco o delle fasi crescenti di criticità;

– dose da somministrare;

– protocollo di somministrazione e di conservazione del farmaco;

– durata della terapia;

– numeri da contattare in caso di emergenza.

c – Verifica del Dirigente Scolastico della disponibilità degli operatori in servizio nel plesso (docenti e collaboratori scolastici) che possono essere individuati tra il personale che abbia seguito i corsi di primo soccorso ai sensi del Decreto Legislativo 626/1994 e ss. mm. (DMS 388/2003) o debitamente formato dall’Istituzione scolastica anche attraverso corsi in rete con altri enti formativi.

d – Sulla base di quanto dichiarato dalle famiglie e dal medico di base o specialista, la scuola predispone per ogni studente che necessita di somministrazione di farmaci una Scheda personale specifica con allegate le indicazioni fornite dal medico o eventuali protocolli ritenuti utili per la gestione del caso che compone il “Protocollo di somministrazione“.

e – Copia del “Protocollo” è condivisa dalla segreteria su Spaggiari solo con il coordinatore di classe, che ne metterà una copia nel Drive Docenti.

f  – Dopo l’espletamento dei passaggi da a) ad e) i genitori provvederanno alla formale consegna all’Istituzione scolastica del farmaco prescritto in confezione integra per la durata del trattamento e/o fino alla fine delle attività didattiche. Alla fine delle attività didattiche il farmaco sarà formalmente restituito alla famiglia.

 

2) TERAPIE FARMACOLOGICHE BREVI

Come per le terapie per patologie croniche e solo nei casi di assoluta necessità della somministrazione durante l’orario scolastico è necessario procedere alla formale richiesta/autorizzazione da parte della famiglia e alla consegna della dichiarazione/prescrizione del medico ossia gli stessi moduli 1) e 2) di cui sopra.

La richiesta/autorizzazione della famiglia deve essere presentata in ufficio di segreteria e comunicata poi al personale scolastico incaricato della somministrazione dei farmaci, dopo la formale autorizzazione del Dirigente Scolastico.

In alcuni casi concordati fra la famiglia e la scuola e solo per gli alunni della scuola secondaria di 1° grado sarà possibile prevedere l’auto somministrazione.

 

3) CASI DI URGENZA: gestione dell’emergenza sanitaria

Nei casi gravi e urgenti non ci si può esimere da portare il normale soccorso.

È obbligatorio fare sempre ricorso al Sistema Sanitario Nazionale 118 e seguire le procedure indicate dal medico via telefono in attesa dell’arrivo del mezzo di soccorso e del personale specializzato.

È obbligatorio contemporaneamente avvertire la famiglia.

 

Allegati:

  1. Richiesta somministrazione farmaci in orario scolastico (a cura dei genitori)
  2. Prescrizione e piano terapeutico (a cura del medico)




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi