Ultima modifica: 6 Giugno 2021

La nuova valutazione della scuola Primaria

Cari genitori,

siamo al termine di un anno scolastico memorabile che ha visto un grande impegno da parte di tutti, a partire dalla capacità dei bambini di adattarsi a nuove regole e ad alcune restrizioni particolarmente rigide, ai docenti che hanno fatto il massimo per tutelare gli studenti e rendere il tempo scuola il più sereno possibile e a voi genitori che avete collaborato con costanza e fiducia, pur con tutte le quotidiane difficoltà.

È stato un anno di grandi novità sotto molti punti di vista tra cui, non ultimo, il sistema di valutazione degli studenti; tra pochi giorni verranno pubblicate le “pagelle” e vorremmo condividere con voi alcune riflessioni che possono aiutarvi a comprendere più a fondo come leggere il nuovo documento di valutazione in cui (come nel primo quadrimestre) non compariranno più i voti, ma diversi livelli che indicano come stanno procedendo i percorsi di apprendimento dei vostri figli.

La scuola è cambiata così come la valutazione degli apprendimenti che ha perso ormai da decenni ogni valore selettivo. I giudizi che vedrete in pagella non sono riferiti alla persona, in crescita, bensì alla prestazione, o meglio, all’efficacia dell’impegno. Gli studenti non sono né numeri né giudizi, e nemmeno sono coinvolti in classifiche o graduatorie. La valutazione serve invece per “dare valore” al percorso didattico di ognuno, ha una funzione formativa e orientativa, serve per individuare i propri punti di forza e le proprie fragilità didattiche.

Ogni alunno ha il suo tempo e il suo spazio per arrivare alla meta. Non c’è uno studente “più bravo” o uno “meno bravo”, ma ognuno segue con il proprio ritmo le tappe della crescita personale verso la realizzazione del proprio percorso di apprendimento e di vita.

Alla luce della riforma in atto, nelle prossime schede di valutazione per ogni disciplina troverete:

  • i nuclei tematici fondamentali, vale a dire i diversi obiettivi didattici che ogni disciplina si propone di raggiungere;
  • il livello raggiunto per ognuno di essi:
    • in via di prima acquisizione (se l’alunno porta a termine compiti solo in situazioni note e unicamente con il supporto del docente e di risorse fornite appositamente);
    • base (se l’alunno porta a termine compiti solo in situazioni note e utilizzando le risorse fornite dal docente, sia in modo autonomo ma discontinuo, sia in modo non autonomo, ma con continuità);
    • intermedio (se l’alunno porta a termine compiti in situazioni note in modo autonomo e continuo; risolve compiti in situazioni non note, utilizzando le risorse fornite dal docente o reperite altrove, anche se in modo discontinuo e non del tutto autonomo);
    • avanzato (se l’alunno porta a termine compiti in situazioni note e non note, mobilitando una varietà di risorse sia fornite dal docente, sia reperite altrove, in modo autonomo e con continuità);

Restano invece invariati:

  • il giudizio globale;
  • il giudizio di comportamento;
  • la valutazione dell’insegnamento di religione cattolica (o attività alternativa);
  • la certificazione delle competenze (solo per le classi quinte).

Per far capire a ogni studente il valore e il significato della propria valutazione abbiamo pensato di utilizzare la metafora della bicicletta: come un bambino che sta imparando ad andare in bici, anche l’apprendimento è una lunga conquista fatta di prove, aiuti per sostenersi, errori e cadute. Il ruolo della scuola è proprio quello di avere sempre una mano tesa verso gli studenti, accoglierli ed incoraggiarli, stimolarne la curiosità ad imparare cose nuove in un’ottica di “laboratorio di vita”. E in questo percorso di crescita la collaborazione con la famiglia è fondamentale.

Buon fine anno scolastico e una serena estate.

 

 

                        IL DIRIGENTE SCOLASTICO

                                                                                                          Prof. Emanuele d’Adamo




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi