Ultima modifica: 22 Marzo 2020

In rete con i ragazzi: per un uso consapevole delle nuove tecnologie

Travagliato, 22 marzo 2020

Agli studenti e alle loro famiglie

Ai docenti

 

COSTITUZIONE ITALIANA

Art. 32 : La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell’individuo e interesse della collettività…

Art. 33-34: diritto all’istruzione

 

In questi giorni drammatici la scuola è vicina agli studenti e cerca, nonostante tutto, di fornire loro quelle occasioni educative, ma anche di serenità e quotidianità, che i ragazzi meritano e di cui hanno diritto. Ieri notte, con l’Ordinanza del Presidente della Regione, Attilio Fontana, la didattica in presenza è stata sospesa fino al  15 aprile 2020. Le misure si fanno sempre più restrittive in tutti i settori, affinché davvero sempre più persone restino a casa per non diffondere il contagio e non mettere ancora più in difficoltà i nostri ospedali ormai in ginocchio. Siamo anche in attesa di un nuovo, ennesimo decreto del Governo. Si naviga a vista: finché i numeri della pandemia non scendono, immaginare quando potranno essere riaperti i cancelli della scuola è davvero difficile…

In questi giorni, forse i più neri della nostra storia repubblicana, la scuola cerca di fare quel che può e sta procedendo con gli strumenti della didattica a distanza; il nostro Ministro, Lucia Azzolina, ha assicurato che non vi saranno prolungamenti del calendario scolastico e le lezioni si concluderanno “regolarmente” (lunedì 8 giugno 2020 per la scuola primaria e secondaria, venerdì 26 giugno per la scuola dell’Infanzia). Resta il dilemma degli esami di stato per i ragazzi di terza secondaria: non saranno aboliti perché previsti dalla Costituzione, attendiamo disposizioni.

Didattica digitale quindi. E’ una modalità che coinvolge gli studenti ma anche, più o meno direttamente, voi genitori, che siete fondamentali più che mai in questa fase. E’ vero che alcuni alunni sembrano possedere ottime abilità in questo campo: i nostri ragazzi sono nativi digitali, perciò possiamo noi stessi imparare da loro e implementare le nostre competenze informatiche.

Ciò che manca ai nostri bambini e ai nostri ragazzi, invece, è la consapevolezza. Questa è davvero un’importante occasione educativa da cogliere, non solo per stare più vicini ai nostri bambini, ma anche per accompagnarli nell’uso consapevole delle nuove tecnologie, sempre più fondamentali e strategiche nella nostra società (e lo saranno ancora di più in futuro). Internet e le nuove risorse digitali sono sicuramente fonti di opportunità, ma anche di pericoli se usate in maniera poco accorta. E’ fondamentale un’educazione all’uso dei nuovi media. L’Istituto, da sempre impegnato a far riflettere i ragazzi sulle opportunità e i rischi delle nuove tecnologie, aveva tra l’altro previsto, nel mese di marzo, un incontro ad hoc con i Carabinieri di Travagliato. Ovviamente, vista la situazione, l’iniziativa è saltata, almeno per quest’anno.

Si chiede allora, in questa fase, un ulteriore supporto educativo da parte vostra e si consiglia la lettura della recentissima, breve e chiara guida In rete con i ragazzi, curata con Polizia di Stato, Anci e Società Italiana di Pediatria. E’ pensata per i ragazzi dai 9 ai 14 anni, ma risulta molto utile anche per gli studenti più piccoli.

Nell’augurio di mantenere sempre vivo uno spirito ottimista e positivo, nonostante tutte le avversità, vi auguro salute e serenità.

Un abbraccio

 

IL DIRIGENTE SCOLASTICO

Prof. Emanuele d’Adamo




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi