Ultima modifica: 19 Aprile 2021

22 aprile – Giornata della Terra e Festa dei Popoli

Giovedì 22 aprile è la Giornata mondiale della Terra. Il tema di quest’anno è Ripristinare la nostra Terra  ed è incentrato non solo sul bisogno di ridurre il nostro impatto ambientale, mentre ci rimettiamo in carreggiata in seguito agli effetti del Covid-19, ma anche su cosa possiamo fare per rimediare ai danni che abbiamo causato. Il cambiamento climatico è una realtà e sta già provocando impatti e fenomeni di frequenza e intensità mai visti in passato e con essi sofferenze, perdita di vite, sconvolgimento degli ecosistemi e della ricchezza di biodiversità che sostengono la nostra vita. Il riscaldamento globale genera fenomeni estremi legati al ciclo dell’acqua, come alluvioni, scioglimento dei ghiacci e innalzamento del livello dei mari, aumento per numero e intensità delle tempeste e degli uragani, ondate di caldo eccessivo e di freddo intenso, siccità, desertificazione. I mutamenti incidono sull’habitat di molte specie animali e vegetali, e tante sono a rischio di estinzione. Questi fenomeni avranno un impatto su milioni di persone, con effetti ancora maggiori su chi vive nelle zone più vulnerabili e povere del mondo, danneggeranno la produzione alimentare e già minacciano specie di importanza vitale.

 

L’Istituto Comprensivo Travagliato coglierà l’occasione della Giornata della Terra per divertirsi e per riflettere con la Festa dei popoli. In questo difficile periodo nel quale, per varie ragioni, ci siamo isolati, rinchiusi, limitati, ci sembra importante dare un segnale di apertura. Torniamo a respirare il mondo, a guardare dentro di noi per vedere ciò che sta fuori, e capirlo. S-mascheriamoci è il tema proposto quest’anno dalla commissione Intercultura. Ormai viviamo con la mascherina per ragioni sanitarie, ma tanti sono stati i significati e le funzioni assegnate ad essa nel corso della storia in ogni parte del mondo: maschere per esorcizzare, per propiziare, per spaventare, per giocare, per ironizzare su se stessi.

In particolare con i bambini vorremmo riflettere su:

  • la maschera che vorrei essere ( analisi di sogni e desideri);
  • chi si nasconde sotto la maschera? ( analisi del proprio essere, non sempre visibile agli altri);
  • usi e costumi delle maschere sacre nelle diverse culture.

Da qui nasce l’attività da proporre alle varie classi della primaria:

  • la visione di alcuni film inerenti l’accoglienza e la diversità;
  • la realizzazione di semplici laboratori sulla decorazione di

Sintesi dell’attività sarà la realizzazione di cinque Totem, unione di un pezzo/scatola di totem per ciascuna classe parallela.

 

Buona giornata della terra e buona festa dei popoli a tutti!!!




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi